030.3730916 | contact@sapeonline.it
Via Vallecamonica 17/A 25132 - Brescia

Gestione dei rifiuti

Linee guida per una gestione consapevole

Per comprendere adempimenti e obblighi in materia di rifiuti, è necessario partire dalla definizione inserita nella normativa che definisce rifiuto “Qualsiasi sostanza o oggetto di cui il detentore/produttore si disfi o abbia deciso o abbia l’obbligo di disfarsi”.
La prima verifica da svolgere serve quindi a identificare il rifiuto, distinguendolo da altre categorie quali ad esempio sottoprodotti o materie prime secondarie.
Si deve poi procedere alla classificazione del rifiuto mediante l’attribuzione di un codice CER: questa fase è determinante da cui dipende la correttezza di tutti i passaggi successivi (movimentazione, deposito, trasporto e recupero o smaltimento).

Il R.E.N.T.Ri. – Registro Elettronico Nazionale sulla Tracciabilità dei Rifiuti, è il nuovo sistema digitale per la gestione degli adempimenti formali (tenuta registri carico e scarico, emissione FIR) gestito dal Ministero dell’Ambiente integrato con la piattaforma dell’Albo nazionale gestori ambientali.

 Sono tenuti ad iscriversi al R.E.N.T.Ri.:
• gli enti e le imprese che effettuano il trattamento dei rifiuti e i produttori di rifiuti pericolosi;
• gli enti e le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pericolosi a titolo professionale;
• chi opera in qualità di commerciante e intermediari di rifiuti pericolosi;
• i Consorzi istituiti per il recupero e il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti;
• i soggetti di cui all’articolo 189, comma 3, del decreto legislativo n. 152 del 2006, con riferimento ai rifiuti non pericolosi (chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e di trasporto di rifiuti, commercianti e intermediari di rifiuti senza detenzione, imprese ed enti che svolgono le operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti).

I soggetti non obbligati ad iscriversi al R.E.N.T.Ri., o per i quali non decorra ancora l’obbligo, possono iscriversi volontariamente e potranno cancellarsi in qualsiasi momento, con effetto a partire dall’anno solare successivo.
Sono esonerati dall’obbligo di iscrizione gli imprenditori agricoli (art. 2135 c.c.) che non producono rifiuti pericolosi.
Il nuovo regolamento, in vigore dal 15 giugno 2023, prevede un periodo transitorio compreso fra 18 e 30 mesi per l’iscrizione dei soggetti obbligati in funzione della tipologia e delle dimensioni delle imprese.
Il processo di gestione aziendale dei rifiuti si conclude tipicamente con lo smaltimento tramite aziende appositamente autorizzate.
In alcuni casi, tuttavia, è possibile ottenere l’autorizzazione al trasporto in conto proprio verso i centri di raccolta. Questa richiesta deve essere presentata all’Albo Nazionale Gestori Ambientali che rilascia l’autorizzazione a patto che si tratti di:

  • Produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti,
  • Produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti in quantità che non eccedano 30 Kg o 30 Litri al giorno,
  • Produttori le cui operazioni costituiscano parte integrante ed accessoria dell’organizzazione dell’impresa dalla quale i rifiuti sono stati prodotti. 

Sono pertanto esclusi i soggetti produttori di rifiuti a seguito di operazioni di pretrattamento, miscelazione o altre operazioni che modificano la natura o la composizione di detti rifiuti.

Cosa SAPE può fare per la tua azienda

Annualmente è prevista la compilazione del MUD –  Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, una comunicazione che enti ed imprese devono presentare annualmente, nella quale devono essere riportate quantità e tipologia di rifiuti prodotti e/o gestiti nel corso dell’anno precedente. In questo contesto SAPE si occupa di:

  • caratterizzazione dei rifiuti 
  • supporto per la compilazione di registri e formulari (FIR)
  • l’elaborazione del MUD Modello Unico di Dichiarazione Ambientale
  • verifica delle corrette modalità di deposito, e gestione dei rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi;
  • verifica dei requisiti degli smaltitori 
  • pratiche con l’Albo Trasportatori  
  • assunzione del ruolo di Responsabile Tecnico. 
  • programmi di formazione
  • consulenza tecnico-legale in caso di ispezioni
  • assunzione incarico Responsabile tecnico

Richiedi una consulenza personalizzata

Per maggiori informazioni riguardo i nostri servizi o per richiedere un preventivo senza nessun impegno, contattaci.


    Tre motivi per scegliere SAPE

    INNOVAZIONE

    La nostra ricerca ci permette di essere sempre aggiornati sulle ultime normative e sulle ultime tecnologie garantendo un servizio sempre allineato con le novità. L’innovazione nel nostro settore è la forza motrice per offrire servizi di consulenza altamente specializzati e orientati al futuro delle vostre aziende.

    COMPETENZE

    SAPE è composta da un team di professionisti qualificati ed esperti. Un’esperienza maturata negli anni permette di garantire un servizio di consulenza aggiornato, personalizzato e basato sulle esigenze specifiche dell’impresa.

    SU MISURA PER TE

    Noi di SAPE siamo consapevoli che le esigenze dei clienti cambiano, è per questo motivo che ci impegniamo ogni giorno per offrire un servizio di consulenza su misura e costantemente aggiornato. Competenza, mezzi e attrezzature all’avanguardia costituiscono l’insieme di elementi chiave per una consulenza personalizzata.

    Resta aggiornato

    Non perderti neanche una novità e gli ultimi aggiornamenti in materia di formazione, sicurezza e ambiente iscrivendoti alla newsletter